Mustazzuoli

I mustazzuoli o mostaccioli sono dei tipici dolcetti pugliesi di colore bruno del periodo natalizio. La loro origine è molto antica e la ricetta si tramanda di generazione in generazione. Sebbene l’originale sia preparato a partire dal vincotto, un mosto d’uva che si può preparare anche con i fichi secchi, nel tempo si sono diffuse diverse varianti di questo gustoso dolce biscotto che può essere preparato anche in casa, da gustare durante le vacanze natalizie con tutti i propri cari, accompagnato da un caffè, da una tisana, da una cioccolata calda o da un amaro.

Mostaccioli pugliesi
Mostaccioli ©SaraTM via Canva

La ricetta

Difficoltà: bassa

Quantità: 30 mustazzuoli

Ingredienti:

  • 1 kg di farina 00
  • 500 g di mandorle tostate
  • 100 g di olio extra vergine d’oliva
  • 10 g di ammoniaca per dolci
  • 1 l di vincotto di uva o di fichi
  • 200 g di zucchero
  • 50 g di cacao amaro in polvere
  • scorze di limone q.b.

Procedimento:

  1. Tritare le mandorle grossolanamente.
  2. Riscaldare 200 ml di vincotto a cui aggiungere l’ammoniaca.
  3. In una ciotola ampia passare la farina e il cacao con un setaccio, quindi aggiungere l’olio, lo zucchero, la buccia di limone grattugiata, la miscela di vincotto e ammoniaca preparata precedentemente e il restante vincotto.
  4. Impastare tutti gli ingredienti su una spianatoia fino ad ottenere un composto omogeneo a cui dare la forma di un grande cilindro.
  5. Tagliare l’impasto della lunghezza di 5-6 centimetri per dare una forma a rombo ai mustazzuoli.
  6. Cuocere i mustazzuoli per 15 minuti in forno preriscaldato a 200°.
  7. Una volta raffreddati, i mustazzuoli possono essere gustati o conservati in un contenitore di latta o ermetico.

Se si gradisce, nell’impasto dei mustazzuoli può essere aggiunta la cannella o dei chiodi di garofano per renderli ancora più profumati e speziati.

Varianti dei mustazzuoli

Spesso i mustazzuoli vengono ricoperti di una golosa glassa di cioccolato che si può preparare molto facilmente con:

  • 200 g di zucchero
  • 100 g di cioccolato fondente
  • 100 ml di acqua.

Sarà sufficiente far sciogliere il cioccolato in una casseruola con dell’acqua, quindi aggiungere lo zucchero e portare ad ebollizione mescolando con un mestolo. Lasciar raffreddare la glassa in modo da poterla poi spennellare sopra i mustazzuoli.

Curiosità sui mustazzuoli

Dei mustazzuoli esistono diverse varianti regionali: oltre alla Puglia, questi dolci sono tipici anche della Calabria (‘Nzuddha), della Sardegna (Mustazzoleddus), della Sicilia (Mustazzoli), della Campania (Mustaccioli), del Lazio, dell’Abruzzo e della Lombardia.

Il loro nome deriva dalla parola latina “mustum cioè “mosto” proprio perché le prime testimonianze di questi dolci risalgono all’epoca romana, dove era tipico offrirli agli ospiti prima della partenza.

Anche nel “De Agricoltura” di Catone si parla dei “mustacei” e dettagliatamente della loro preparazione.

Mostaccioli ©SaraTM via Canva
Cartellate pugliesi: la ricetta

Scopri la ricetta originale delle cartellate pugliesi, dolci tipici della tradizione natalizia, decorati con miele o vincotto!

Mostaccioli ©SaraTM via Canva
Purcidduzzi salentini e Cartellate

Se si domanda a un pugliese qual è il piatto tipico natalizio della sua terra, verrà prevalentemente indicato un dolce, diverso forse a seconda della sua provincia di appartenenza, ma certamente un dolce tradizionale delle feste.

Mostaccioli ©SaraTM via Canva
Cupeta salentina: La ricetta

Con la nuova stagione, pulluleranno le sagre e feste di piazza alle quali non potrà mancare il profumo di mandorla tostata e zucchero, mantecati con maestria dai cupetari ambulanti.