Bombette pugliesi: la ricetta

Le bombette pugliesi sono dei piccoli (3-5 centimetri) involtini di carne fatti con delle fettine di capocollo (coppa di maiale) arrotolate su sé stesse, condite a seconda dei gusti, infilzate nel classico spiedo sottile e arrostite. Generalmente sono ripiene di pezzetti di formaggio canestrato pugliese, sale, pepe e a volte prezzemolo.

bombette-pugliesi
Bombette pugliesi

Il termine “bombette” è chiaro circa l’esplosione di gusto che avviene nel gustarle. Le origini di questa preparazione, pezzo importantissimo della tradizione alimentare pugliese, risalgono agli anni ’60 quando alcune macellerie locali cominciarono a proporle come cibo cotto al momento e da consumarsi anche in loco, in un ambiente pubblico che diventava quasi familiare quando, assieme alle carni del banco scelte sul momento, si accompagnava il pasto con del buon vino rosso. Da allora la loro fama le ha rese ricercate ed amate da tutti. Le bombette sono generalmente cotte alla griglia o nei classici fornelli di cui alcune macellerie sono ancora dotate. Servite spesso come cibo da strada, si accompagnano ottimamente con una buona fetta di pane locale.

Le bombette sono tipiche delle macellerie e bracerie (dal tradizionale metodo di cottura) di Bari, Brindisi e Taranto, città nelle quali è facile poterle consumare appena arrostite, o acquistarle per poi cuocerle a casa. In molti associano l’origine geografica di questa specialità al territorio della Valle d’Itria e si sostiene che al di fuori dei confini pugliesi, le bombette siano quasi sconosciute.

Varianti delle bombette pugliesi

Le tradizionali bombette pugliesi sono ripiene quindi di pecorino o caciocavallo e condite con poco prezzemolo. Tuttavia ne esistono diverse varianti sparse sul territorio della Puglia e di altre regioni limitrofe, ricette custodite da ogni singolo macellaio che rivendica la propria maestria proponendo la propria bombetta “della casa”. Tra le più diffuse vi sono quelle senza “ripieno”, semplicemente condite con sale e pepe, oppure quelle avvolte con fettine di pancetta; altre versioni contemplano l’aggiunta del prosciutto cotto o della carne trita al ripieno di formaggio, fino ad arrivare a quelle piccanti.

pittule salentine
Pittule salentine

Le pittule sono un piatto tipico della gastronomia salentina, tramandata dalle massaie e dalle nostre mamme e nonne, sono una prelibatezza che si prepara soprattutto nel periodo autunnale e invernale.

pane-altamura
Pane di Altamura

Un pane nato e pensato per soddisfare le esigenze di pastori e contadini per cui era un alimento essenziale e quotidiano. Essi, infatti, dovevano a volte stare per parecchi giorni lontani da casa, nelle masserie, le tipiche fattorie che sorgevano e sorgono tuttora, nel contado intorno alla città.

olio extravergine d'oliva
Olio extravergine d’oliva pugliese: l’eccellenza made in Puglia

L’olio extravergine d’oliva è un vero vanto per la Puglia, tanto conosciuto in Italia quanto nel resto del mondo come un prodotto davvero eccezionale che riesce ad esaltare ed arricchire qualsiasi pietanza ma è buonissimo anche gustato con una semplice fetta di pane.