Cosa vedere nelle vicinanze del Salento: le bellezze del Sud Italia

Chi vive in Salento è già molto fortunato perché ha dei bellissimi posti a “portata di mano” in cui fare delle escursioni, delle gite al mare, esplorare i centri storici oppure divertirsi durante la movida estiva. Non manca però chi voglia visitare anche le bellezze fuori dalla terra salentina, partendo da quelle più vicine come le città, i paesi e i borghi della Valle d’Itria. Per farlo, in molti decidono di noleggiare un’auto oppure, soprattutto per le scampagnate in gruppi di amici o con la famiglia, di prenotare un transfer, un minibus adatto alle gite fuori porta in più persone.

La Valle d’Itria

Trulli di Alberobello
Trulli di Alberobello ©nicholasmoulds via Canva

La Valle d’Itria, detta anche “terra dei trulli”, è un territorio che racchiude diversi comuni della provincia di Bari, Brindisi e Taranto.

  • Alberobello, città patrimonio dell’Unesco, famosa per le caratteristiche costruzioni coniche di colore bianco, i trulli, meravigliosa per passeggiarvi nelle stradine di rioni Monti e Aja Piccola, ricche di negozi di souvenir e ristoranti in cui mangiare dell’ottimo cibo locale.
  • Locorotondo e il suo centro storico in cui è possibile ammirare le tradizionali case con tetti aguzzi e le stradine abbellite di fiori, bellissime anche da fotografare.
  • Putignano, città famosa per il suo Carnevale ma non solo: per tutti gli amanti delle escursioni nella natura è il luogo ideale per scoprire bellezze misteriose come la Grotta di San Michele e la Grotta del Trullo, a forma di campana.
  • Ma sicuramente imperdibili sono le grotte di Castellana del comune di Castellana Grotte, aperte tutto l’anno, di cui le più famose sono la Grave, l’unica collegata con l’esterno e la Grotta Bianca.
  • Noci sorge a poca distanza da Alberobello e Castellana Grotte e anche qui sarà piacevole immergersi in una serie di piccole vie che pullulano di arte e architettura come la Chiesa Matrice, costruita nei primi anni del ‘300, oppure ammirare le “gnostre”, i tipici cortili aperti che si affacciano sulle strade del centro storico.
  • Passando dal comune di Bari a quello di Brindisi, immancabile è una visita alla città bianca, Ostuni, definita così per via delle tipiche costruzioni realizzate in calce bianca del suo centro storico.
  • A poca distanza, Carovigno, affascinante paesino dallo splendido centro storico, ricco di arte, storia e natura: le quattro torri, le chiese o la vicina riserva naturale di Torre Guaceto.
  • Sempre in provincia di Brindisi, per le proprie gite fuori porta, si possono visitare gli altri paesi della Valle d’Itria, Ceglie Messapica, San Michele Salentino, San Vito dei Normanni, Villa Castelli, Cisternino e Fasano.
  • Chiude i paesi della Valla d’Itria, Martina Franca, in provincia di Taranto, famosa per la sua architettura Barocca che caratterizza l’alta facciata di Palazzo Ducale oppure l’arte che contraddistingue le chiese di Sant’Antonio e di San Martino; da assaggiare qui è il famoso capocollo.

Le mete da visitare in autunno e in inverno

Matera
Matera ©blueajayphoto via Canva
  • Fra le mete autunnali e invernali, ci sono tantissime località tutte da scoprire al di fuori del Salento in cui potersi soffermare per una sola giornata o anche per qualche giorno. Rimanendo in Puglia, ad Andria si trova Castel del Monte, costruzione di forma ottagonale fatta realizzare da Federico II di Svevia intorno al 1240 in una posizione, a 540 metri sul livello del mare, che oggi sembra isolata ma che a quell’epoca era strategica, non lontana dalla strada che collegava Andria e il Garagnone. Il castello si erge in un punto in cui il sole batte a tutte le ore del giorno: nel Medioevo il sole aveva un significato particolare tanto più che Federico II era appassionato di astronomia e spesso paragonato proprio a questa stella.
  • Sul Gargano, in provincia di Foggia, simbolo della cristianità e meta di numerosi turisti e pellegrini ogni anno, è il Santuario di San Pio da Pietrelcina a San Giovanni Rotondo. Fu proprio Padre Pio a volere la costruzione di un santuario vicino all’antica Chiesa di Santa Maria delle Grazie. Questo venne inaugurato nel 1959 e nella sua cripta ospitava anche la tomba del Santo che è stata poi spostata nel vicino nuovo santuario inaugurato nel 2004 e progettato dall’architetto Renzo Piano: una grandiosa ed imponente struttura di 6000 metri quadri, seconda per estensione solo al Duomo di Milano.
  • Matera, in Basilicata, splendida da visitare specialmente nel periodo natalizio, famosa per i Sassi ovvero le tipiche costruzioni realizzate a partire dalle grotte naturali presenti nel territorio a cui si sono aggiunte, nel tempo, quelle scavate dall’uomo che qui si è insediato a partire dal Paleolitico e che nel corso dei secoli, soprattutto nel Medioevo, ha costruito edifici più grandi come la Cattedrale di Matera o altre chiese. Anche il centro storico merita più di una visita per via dei suoi edifici e palazzi (come il Palazzo dell’Annunziata) oppure per le sue grandi piazze.
  • In Calabria, invece, fra le province di Cosenza, Crotone e Catanzaro, c’è il Parco Nazionale della Sila, dove sono tante le attività che si possono svolgere durante la stagione autunnale anche con i propri bambini: raccogliere castagne e funghi, noleggiare biciclette o seguire percorsi a cavallo o, ancora, fare passeggiate immersi nella natura. Presso i laghi Ampollino, Cecita e Arvo, i più sportivi potranno praticare canottaggio oppure pesca sportiva soprattutto di trote e carpe. La Sila è molto frequentata anche in inverno per gli sport invernali come nelle località di Lorica, Camigliatello e Ciricilla, scelte per le attrezzature e gli impianti sciistici oppure Villaggio Palumbo per le piste da bob.

Le mete da visitare in primavera e in estate

Vieste
Vieste ©pilat666 via Canva
  • Quando inizia la bella stagione non c’è niente di meglio che trascorrere una divertente giornata con i propri bambini allo zoo ed è possibile visitarne uno nella vicina Fasano, lo Zoosafari in cui si possono ammirare animali della Savana come leoni, tigri, giraffe, elefanti, zebre, cammelli, dromedari e tantissimi altri; fare passeggiate fra scimmie, gorilla, scimpanzé e babbuini;  fotografare animali acquatici come ippopotami, foche e orsi polari; scoprire i rettili o ammirare gli spettacoli con i leoni marini e le otarie. In prossimità dello zoo c’è anche il Parco Divertimenti Fasanolandia con tante attrazioni e giostre per il divertimento di grandi e piccini.
  • Per rilassarsi in estate in riva al mare, godendo di spaziose spiagge sabbiose e stupende acque cristalline, rimanendo in Puglia, nel Gargano c’è la bellissima cittadina di Vieste, famosa sia per tutte le bellezza naturali e paesaggistiche (come ad esempio le Grotte Marine e il Pizzomunno) ma anche per il suo centro storico, tranquillo per delle passeggiate fra negozi di souvenir e ristoranti ma anche per la movida sempre più attiva e che attrae tanti giovani, soprattutto in estate, fra eventi, feste sulla spiaggia e concerti. Dal porto di Vieste è possibile prenotare un posto sul traghetto che collega ogni giorno la città con le Isole Tremiti, un arcipelago del Mar Adriatico costituito da cinque isole (San Domino, San Nicola, Capraia, Cretaccio e Pianosa) bellissime da visitare anche con un piccolo gommone oppure con i tour organizzati delle grotte che permettono di ammirare le bellezze dei fondali e luoghi inaccessibili semplicemente a nuoto.
  • Un’altra località di mare, questa volta affacciata sul Mar Tirreno, è Tropea, in Calabria in provincia di Vibo Valentia. L’affascinante paese della Costa degli Dei lascerà ammaliati non solo per la bellezza delle sue spiagge e delle sue acque limpide ma anche per le tante testimonianze culturali ed artistiche presenti nella parte antica della città come la Chiesa di Santa Maria dell’Isola (detta anche Isola Bella) da cui è possibile ammirare tutta la costa e addirittura scorgere lo Stromboli e Vulcano oppure l’Etna in Sicilia.
  • Per chi è a caccia di una vacanza da sogno, in primavera o in estate, spostandosi dal Salento anche per più giorni, la Campania accontenterà queste esigenze con la Costiera Sorrentina con le bellezze di Sorrento, Massa Lubrense, Vico Equense e Sant’Agata sui due Golfi, bellissimi paesi dagli scenari mozzafiato dove la vegetazione e il mare si combinano con gli odori di agrumi e fiori. Qui, sin dalla primavera, sarà un’esperienza indimenticabile ammirare gli scenari mozzafiato che la natura ha creato e le bellezze storiche ed artistiche presenti in ognuno di questi paesini, il tutto accompagnato dalle pietanze tipiche della cucina del territorio.
  • Sempre in Campania, per una vacanza di fascino, si può optare per la Costiera Amalfitana che si estende fra il Golfo di Napoli e quello di Salerno per 14 comuni fra cui la bellissima Amalfi, il cui centro storico è sovrastato dal Duomo di Sant’Andrea e ancora, borghi come Atrani, stretta fra rocce imponenti a picco sul mare, è il più piccolo paese di Italia ma possiede una piccola spiaggia da cui è possibile guardare la sera migliaia di stelle. Conca dei Marini dove è nato nel ‘700 il famoso dolce campano “la sfogliatella”. Furore, anche definito il paese dipinto, famoso per il suo fiordo da cui ogni anno si tuffano migliaia di persone, incuranti del pericolo, per provare il brivido di un tuffo da circa 30 metri in uno scenario davvero mozzafiato. I centri marinari o borghi di pescatori di Maiori, Minori, Praiano e Cetara. Positano, caratteristica per le sue case bianche addossate sul mare, incorniciate da piantagioni di agrumi ed infine Vietri sul Mare, l’ultimo paese della costiera, quello più a Sud, famoso per i suoi ceramisti.
Matera ©rudybalasko via Canva
I 7 posti imperdibili in Puglia

Voglia di vacanze nel Salento? Ecco i 7 posti imperdibili se trascorri le vacanze qui, nel cuore della Puglia! Lecce, Porto Cesareo, Ostuni e molto altro.

Matera ©rudybalasko via Canva
Valle d’Itria

In quest’ampia e piatta conca carsica, in cui i trulli, le verdeggianti campagne, accuratamente coltivati a vigneti, ad orti, ad alberi fruttiferi, i muretti a secco, i minuscoli viottoli campestri concorrono alla definizione di un ameno affascinante quadro paesistico.

Matera ©rudybalasko via Canva
Matera

Matera, la città dal fascino senza tempo, ricca di arte, storia, natura e tradizioni, in cui perdersi a passeggiare fra i suoi sassi, rimanendone incantati.

Matera ©rudybalasko via Canva
Itinerario di un giorno dalla Valle d’Itria a Matera

Itinerario che a partire dalla Valle d’Itria vi condurranno nella bellissima città di Matera, un tour tra storia, arte e, volendo, tradizione culinaria che vi faranno vivere a pieno i sapori e le meraviglie di questi territori.