Itinerario di un giorno a Lecce

Tra chiese, abbazie, anfiteatro, piazze e musei… è possibile seguire un itinerario di un giorno a Lecce che vi farà vivere un’esperienza a 360 gradi di questa meravigliosa città pugliese. “La Signora del Barocco”. Così è stata definita Lecce. Una città in cui si incontrano l’epoca romana, medievale e rinascimentale con un periodo di dominazione spagnola che ha sostituito il mondo classico. A Lecce si incontrano stili differenti che raccontano anni di storia tutti da scoprire.

Anfiteatro Romano di Lecce
Anfiteatro Romano di Lecce ©Planetix via Canva

Itinerario di un giorno a Lecce: le tappe

  • Per visitare Lecce in un giorno è sicuramente fondamentale iniziare dall’Obelisco e da Porta Napoli, una delle tre porte che si trovavo nel centro storico. Attraversata Porta Napoli entrerete in una zona chiusa al traffico: la vera città vecchia. Potrete godervi il centro storico di Lecce passeggiando fra botteghe artigianali, vie caratteristiche della città e visitare la Chiesa di Santa Maria della Provvidenza e quella di Santa Maria di Costantinopoli.
  • Un’altra piazza da ammirare è Piazza Sant’Oronzo, conosciuta un tempo come “piazza dei mercanti”. Dal 1656 è stata intitolata al Santo patrono di Lecce come ringraziamento dal momento che si racconta che la città sia stata risparmiata, durante l’epidemia di peste che si abbatté sul Regno di Napoli, proprio grazie alla mediazione di Oronzo. Fu inoltre eretta una colonna votiva alta 29 metri.
  • Nei pressi di Piazza Sant’Oronzo si trova la Villa Comunale, caratterizzata da splendidi giardini tutti da scoprire. Il giardino è arricchito da numerosi elementi architettonici e decorativi come una fontana a vasca circolare monolitica, che negli anni ’60 ospitava alcuni cigni.
  • Il passaggio dell’epoca romana è testimoniato dall’Anfiteatro che risale al II secolo d.C. e le cui opere scultoree, emerse alla luce, sono oggi custodite nel Museo Castromediano, il più antico museo della Puglia fondato da Sigismondo Castromediano, patriota, archeologo e letterato leccese vissuto nel XIX secolo. Di fronte all’Anfiteatro romano, nella centrale piazza di Sant’Oronzo, sorge la Chiesa di Santa Maria della Grazia. L’aspetto affascinante di questa chiesa sta nel fatto che fu costruita in seguito al ritrovamento di un affresco della Madonna, databile al XIV secolo.
Castello Carlo V, Lecce
Castello Carlo V, Lecce ©www.masserialuciagiovanni.it
  • Un’altra meraviglia che non si può evitare di visitare nella vostra visita di un giorno a Lecce, è il Castello di Carlo V, una fortezza progettata da Gian Giacomo dell’Acaya e costruita all’avanguardia con le tecniche di architettura militare. All’interno del Castello è possibile visitare il Museo della Cartapesta, un’arte che determina una caratteristica tipica del territorio salentino.
  • Un’opera architettonica, fulcro della vita religiosa dei leccesi, è il Duomo che si trova nell’omonima piazza. Si tratta di una chiesa in stile barocco che all’interno ospita tele realizzate da Giuseppe da Brindisi, raffiguranti la Predicazione di Sant’Oronzo, la Protezione dalla peste, il Martirio di Sant’Oronzo e l’Ultima Cena. Il Duomo ospita, inoltre, dodici altari dedicati a San Giovanni Battista, alla Natività con presepe cinquecentesco, al Martirio di San Giusto, a Sant’Antonio da Padova, alla Vergine Immacolata, a San Filippo Neri, al Crocifisso e al Sacramento, a Sant’Oronzo, all’Addolorata, a San Giusto, a San Carlo Borromeo e a Sant’Andrea Apostolo.
Barocco leccese
Barocco leccese ©ilbusca via Canva
  • Da vedere a Lecce nella vostra visita di un giorno c’è anche la Basilica di Santa Croce, altro esempio di barocco leccese, insieme all’attiguo ex convento dei Celestini. La facciata della Basilica, con il suo rosone di ispirazione romanica evidenziato da colonne corinzie, trasmette tutta la sua imponenza. L’interno della Basilica, con la tipica struttura della croce latina, ospita numerosi dipinti, affreschi e altari.
  • Lecce è ricca di bellezze e soprattutto di chiese. Nella vostra passeggiata alla scoperta della città, potrete fermarvi ad ammirare numerose chiese disseminate per le vie. Una delle più antiche è la Chiesa dei Santi Niccolò e Cataldo, fondata nel 1180 dal conte Tancredi d’Altavilla, di stirpe normanna, che divenne re di Sicilia.
  • Annesso alla chiesa si trova un convento che si sviluppa intorno a due chiostri, nel più antico dei quali è possibile ammirare una magnifica edicola su colonne a spirale riccamente scolpite, posta come copertura del pozzo rinascimentale. Tra le più originali chiese di Lecce, non si può non menzionare la Chiesa di San Matteo con la sua singolare facciata curvilinea che ricorda la chiesa di San Carlo alle Quattro Fontane situata a Roma.

Piatti tipici a Lecce

pasticciotto leccese
pasticciotto leccese ©sabinoparente via Canva

Durante il vostro itinerario nella vostra visita a Lecce, non potete evitare di assaggiare il rustico leccese, una tradizione gastronomica “da passeggio” e il pasticciotto, un tipico dolce di pasta frolla farcito con crema pasticcera. La frisa, invece, è una bontà pugliese semplice e fresca, perfetta per la stagione estiva.

Molti dei migliori locali, bar e pasticcerie della città si concentrano nel centro storico dove, tra l’altro, si trova la famosa via dello shopping: via Trinchese.

Insomma, se avete a disposizione poco tempo, ti consigliamo di seguire questo itinerario di un giorno a Lecce per non perderti tutte le meraviglie della città. Un’esperienza indimenticabile tra arte e storia che vi stupirà.

Basilica di Santa Croce a Lecce ©Gim42 via Canva
Lecce: la “Firenze del Sud”

Un irresistibile connubio di storia e magia, palazzi e chiese, monasteri e conventi vi accoglieranno a Lecce anche detta “Firenza del Sud“ per via del suo stile barocco.

Basilica di Santa Croce a Lecce ©Gim42 via Canva
Itinerario di tre giorni in Valle d’Itria: alla scoperta dei trulli

Itinerario di tre giorni nella bellissima Valle d’Itria. Tour che vi farà immergere nella storia, nell’arte e nella cultura di questo angolo della Puglia.

Basilica di Santa Croce a Lecce ©Gim42 via Canva
Itinerario di un giorno dalla Valle d’Itria a Matera

Itinerario che a partire dalla Valle d’Itria vi condurranno nella bellissima città di Matera, un tour tra storia, arte e, volendo, tradizione culinaria che vi faranno vivere a pieno i sapori e le meraviglie di questi territori.